Articoli

bg-separatore-centrale
  • Dall’esperienza di Oradoc, i consigli per scegliere il giusto sistema di crespatura
    Carta igienica, tovaglioli e fazzoletti sono diventati prodotti essenziali della vita di tutti i giorni: da quando sono entrati in uso, negli anni ’20, il consumo di prodotti in carta tissue è costantemente aumentato, grazie ad un insieme di fattori che ne hanno favorito l’impiego e la diffusione. Molte proprietà - come capacità di assorbimento, porosità, resistenza alla trazione e morbidezza - determinano la qualità dei prodotti tissue, e una corretta crespatura gioca un ruolo chiave nell'ottenere queste caratteristiche e una buona qualità del prodotto finale.

    Testata: TissueMag – edizione Maggio 2019

  • La crespatura si fa tech
    Uno strumento automatizzato ed efficace per supportare le cartiere nella risoluzione di problematiche che influiscono sulla fase di crespatura del tissue, ottimizzando così la produzione in termini sia di quantità che di qualità del prodotto finito. Il tutto coadiuvato da un service di controllo remoto. Un esempio di come la tecnologia e l'esperienza del fornitore aiutino a risolvere i problemi delle cartiere.

    Testata: Industria della Carta n.2 speciale Automazione – edizione Aprile 2019

  • OraTec, la soluzione Oradoc per l’ottimizzazione del processo di crespatura
    Morbidezza, capacità di assorbimento dei liquidi, spessore e resistenza sono alcune delle caratteristiche peculiari che differenziano il tissue da altri tipi di carta: nell’ambito del processo di produzione e trasformazione, la crespatura svolge un ruolo decisivo nell’ottenimento di queste proprietà. Molte variabili concorrono ad un risultato più o meno qualitativamente soddisfacente del prodotto finale, e nessuna di loro è trascurabile all’interno del processo. Tra queste, la possibile insorgenza di chatter marks sul cilindro Yankee rappresenta senza dubbio uno dei rischi maggiori. Nell’ambito dell’ultima edizione del MIAC, l’Ing. Maurizio Tomei ha illustrato OraTec, il sistema di monitoraggio del processo di crespatura messo a punto da Oradoc per controllare le vibrazioni su cilindro Yankee.

    Testata: Carta&Cartiere n.6 – edizione Novembre/Dicembre 2018

  • Ottimizzare la rimozione d’acqua grazie a soluzioni doctoring efficienti
    Massimizzare la rimozione d’acqua nelle prime fasi del processo di produzione di carta e tissue è fondamentale per contenere il dispendio energetico e ottimizzare l’intero ciclo produttivo. A questo proposito, Oradoc ha messo a punto una serie di soluzioni concepite ad hoc sia per carte stese che per tissue: si tratta di sistemi di raschiatura flessibili, singoli o addirittura doppi, che possono essere dotati di sistemi di raccolta acqua estremamente efficaci e facili da installare ed utilizzare. L’articolo presenta una interessante case history presso il cliente vietnamita Saigon Paper.

    Testata: Carta&Cartiere n.5 – edizione Ottobre 2018 (English)

  • Flessibile, sicuro e performante: Essity Lucca 1 affida a Oradoc la crespatura di PM3
    La collaborazione che lega Oradoc a Essity dura ormai da qualche decennio, da quando ancora lo stabilimento di Lucca faceva parte del gruppo SCA. Nel corso degli anni lo stabilimento di Lucca 1 ha sperimentato con successo le soluzioni Oradoc, fino a decidere, nel 2014, di effettuare un completo upgrade della PM4 con un nuovo sistema di crespatura flessibile e l’innovativo sistema di estrazione semiautomatica della lama. Stessa soluzione, dati gli ottimi risultati ottenuti, è stata adottata nel 2017 su PM3.

    Testata: World Pulp & Paper – edizione Maggio 2018 (English)

  • La perfezione della flessibilità: Oradoc ottimizza le performance di crespatura
    Sistemi di crespatura rigidi richiedono a volte fermate impreviste e complesse operazioni manuali necessarie per la regolazione dell’angolo di crespatura: nella case history presentata in questo articolo, Oradoc propone una soluzione alternativa che riesce ad ovviare a queste criticità. Il sistema di crespatura flessibile proposto da Oradoc ad un cliente internazionale non solo perfeziona la crespatura senza necessità di fermo macchina, ma riduce anche la pressione di lavoro lineare, allungando in questo modo la vita utile del cilindro.

    Testata: TissueMag – edizione Maggio 2018 (English)

  • Cartiere Modesto Cardella sceglie Oradoc per il rebuilding della seccheria della MC4
    Con l’obiettivo di incrementare la capacità produttiva e per garantire una migliore efficienza energetica del processo, lo stabilimento di San Pietro a Vico di Cartiere Modesto Cardella ha affidato a Oradoc la fornitura di sistemi di raschiatura oscillanti altamente performanti. A seguito di incontri tecnici e sopralluoghi necessari per i rilievi dimensionali sono stati definiti i termini della fornitura: l’ufficio tecnico di Oradoc ha quindi messo a punto una soluzione completa per 14 nuovi sistemi di doctoring che sono stati installati sui nuovi cilindri essiccatori.

    Testata: Carta&Cartiere n-5 – edizione Ottobre 2017

  • ORADOC ottimizza il dewatering dello stabilimento Celtex cartiera di Pratolungo
    Oradoc e Celtex, entrambe protagoniste dai primi anni ’80 rispettivamente nel mondo dei sistemi di raschiatura e nella produzione di tissue di alta qualità, hanno messo a sistema le proprie eccellenze per ottimizzare la produzione della macchina continua PM1 del sito Celtex di Villa Basilica, in provincia di Lucca.

    Testata: Carta&Cartiere n.5 – edizione Ottobre 2016

  • Esperienza, evoluzione, risultati: il doctoring system è Oradoc
    Oradoc ha progettato il primo portalama nel 1982 e da allora ha prodotto migliaia di unità installate in tutto il mondo. Oradoc si è specializzata nel tempo nell’offerta di soluzioni di doctoring altamente performanti, fino a rappresentare un riferimento importante sia per i costruttori di macchine che dei produttori di carta e tissue. Fedeli alla professionalità del passato, un progetto di sviluppo strategico ancora più ampio e ambizioso ha ora inizio con la nuova proprietà, che intende investire ulteriormente nell’innovazione tecnologica e nell’ampliamento dei mercati.

    Testata: Carta&Cartiere n.5 – edizione Ottobre 2015

  • Oradoc si rinnova e punta all’offerta globale
    La recente acquisizione di Oradoc - azienda novarese specializzata in doctoring systems per carta e tissue - da parte di due società toscane operanti da anni nell’industria cartaria proietta l’azienda verso nuovi ambiziosi traguardi. La nuova proprietà punta ad ampliare ulteriormente l’estensione globale del business già consolidato da Oradoc negli anni, investire in progetti di ricerca e sviluppo per stare al passo coi tempi e coi cambiamenti legati a soluzioni tecnologiche sempre più innovative, personalizzare sempre di più l’offerta di prodotti e servizi per soddisfare le mutevoli esigenze di un mercato in costante sviluppo.

    Testata: Industria della Carta n.5 – edizione Ottobre 2015

nl

Iscriviti alla nostra Newsletter